Interior Design Tips

3 Top trends in cucina 2023

Le cucine hanno fatto molta strada nel corso degli anni. Da semplice luogo per cucinare, è diventata una parte essenziale della casa, che funge sia da spazio di lavoro che da spazio di aggregazione. Per questo motivo, il design della cucina è diventato sempre più importante e i proprietari di casa sono alla ricerca di modi per rendere le loro cucine più funzionali ed eleganti. In questo blogpost daremo un’occhiata a quattro delle principali tendenze del design della cucina in tutto il mondo.

Cucina 2023 – Sostenibilità

La prima tendenza è quella di progettare cucine più sostenibili. Ciò significa utilizzare materiali ecologici e durevoli, come pavimenti in bambù o sughero, piani di lavoro in vetro riciclato e vernici a basso contenuto di COV.

Dal punto di vista del design diciamo addio agli abbinamenti di materiali tradizionali e benvenuto a mix unici di pietra, materiali compositi, legni e metalli che possono integrare perfettamente la cucina nel design generale della casa. Dai mattoni invecchiati, alle pietre naturali uniche con metalli ossidati, ai legni caldi e ai metalli misti, ai piani di lavoro in quarzo colorato. Per chi volesse aggiungere un tocco di classe alla cucina, si possono utilizzare pietre esotiche come l’onice e il marmo colorato. Inoltre, l’uso di taglieri in legno e di banconi in pietra può contribuire a rendere la cucina più funzionale.

Dall’altro lato resta molto importante oltre al design anche l’attenzione alla salvaguardia della natura, questo si traduce in scelte eco-sostenibili e green.

Ecco alcuni consigli in questo senso:

Usa materiali sostenibili: quando scegli armadietti, piani di lavoro e pavimenti, opta per materiali certificati come sostenibili. Il legno riciclato, il bambù e il sughero sono tutte ottime scelte. Puoi anche cercare prodotti realizzati con materiale riciclato, come il vetro o il cemento riciclato.

Incorpora elettrodomestici ad alta efficienza energetica: scegli elettrodomestici certificati come a basso consumo. Questo ti aiuterà a ridurre l’impronta di carbonio e a risparmiare sulla bolletta energetica.

Rimane fondamentale ridurre il consumo di acqua: installa in tutta la cucina apparecchi a basso flusso, come rubinetti e soffioni. Ultima tendenza, investire in un sistema di riuso delle acque grigie, che ricicla l’acqua del lavandino e della lavastoviglie per utilizzarla nel bagno o nella lavanderia.

Cucina 2023 – Illuminazione biodinamica

Oggi l’illuminazione della cucina è sempre più importante e deve essere efficiente sempre in ottica di risparmio energetico. Grazie alle nuove tecnologie e alle nostre nuove abitudini, i progettisti illuminano gli spazi della cucina per migliorare l’umore, la produttività e l’aspetto. Proprio come un set cinematografico, l’illuminazione è essenziale per la presentazione della stanza probabilmente più costosa della casa e l’illuminazione integrata sarà una priorità, se non addirittura essenziale, sia per la funzionalità che per l’estetica.

L’illuminazione integrata è fondamentale per entrambe le cose, in quanto fornisce una luce uniforme, perfetta per attività come cucinare o pulire, ma anche per l’estetica dello spazio.

Oltre all’illuminazione integrata, è importante utilizzare l’illuminazione di servizio nelle aree specifiche in cui è più necessaria. Ad esempio, sopra l’isola o la penisola della cucina, vicino al piano cottura o al lavello, o sopra i piani di lavoro. Con la giusta illuminazione in cucina, potrete cucinare comodamente e mettere in mostra le vostre abilità culinarie.

L’illuminazione biodinamica è il futuro dell’illuminazione in cucina. L’illuminazione che cambia colore dal mattino alla sera, da luminosa a calda, funziona con i nostri bioritmi per combattere il disturbo affettivo stagionale e rende la cucina più vivibile e bella. L’illuminazione biodinamica è un tipo di illuminazione unico che imita il ciclo naturale della luce diurna, fornendo una luce delicata e rilassante che non affatica gli occhi. Questo tipo di illuminazione è perfetta per la cucina, perché aiuta a ridurre la stanchezza e crea un’atmosfera più rilassante. Inoltre, l’illuminazione biodinamica può contribuire a migliorare l’umore e ad aumentare la produttività. Se stai cercando un modo unico di illuminare la tua cucina, prendi in considerazione l’illuminazione biodinamica. Potrebbe essere la soluzione perfetta per le tue esigenze.

Cucina 2023 – I colori top

Scegli qualcosa di audace: anche una o due tonalità più forti possono dare profondità e interesse. La popolarità delle cucine bianche sta per finire. Le superfici laccate saranno al centro della scena nel prossimo futuro.

Quando si sceglie una combinazione di colori per la cucina, ci sono molti fattori da considerare. Il primo passo è decidere quali colori vuoi utilizzare. Vorresti una cucina luminosa e allegra o uno spazio più sobrio e rilassante? Una volta che hai un’idea del tono generale che vorresti creare, puoi iniziare a scegliere i colori specifici. Se vuoi una cucina luminosa, prendi in considerazione l’idea di utilizzare un colore primario deciso per le pareti, con colori d’accento nelle tonalità del giallo, dell’arancione o del rosso. Per uno spazio più tranquillo, scegli toni più tenui come il blu o il verde. Puoi anche aggiungere interesse alla tua cucina utilizzando armadietti bicolore o scegliendo elettrodomestici con colori e finiture uniche.

I colori pastello sono molto popolari nelle cucine moderne perché creano un’atmosfera luminosa e allegra. Contrastano bene con il nero e possono essere abbinati a una varietà di altri colori, tra cui diverse tonalità di legno, acciaio, bianco e nero. Il calore di queste tonalità dà immediatamente un senso di accoglienza e armonia; la luminosità è quasi sempre assicurata e l’abbinamento è principalmente con le diverse tonalità di legno, dalle più chiare alle più scure, ma anche con l’acciaio, soprattutto quello satinato, e con il bianco e il nero.

Se cerchi un look forte e memorabile per la tua cucina, prendi in considerazione l’uso di un colore forte come il rosso, il blu o il giallo. Tuttavia, assicurati di prestare attenzione ad altri dettagli per creare un look coeso. Questi colori catturano immediatamente l’attenzione e creano un punto focale nella stanza. Puoi usarli per le pareti, gli armadi e persino gli elettrodomestici. Per far sembrare lo spazio più coeso, scegli uno o due colori e usali in tutta la stanza in modi diversi. Ad esempio, potresti dipingere le pareti di giallo e usare il blu per gli armadi e gli accenti. Oppure potresti usare il rosso per gli elettrodomestici e il giallo per le pareti e gli accessori. Qualsiasi colore tu scelga, assicurati che si completino a vicenda e che diano alla tua cucina l’aspetto audace che desideri.

Il colore per le cucine del 2023 è il Verde, sempre con un richiamo alla tendenza green ed ecosostenibile che stiamo vivendo. Le ragioni sono molteplici. Innanzitutto, il verde è un colore molto versatile che può essere utilizzato in diversi modi. In secondo luogo, il verde è associato alla natura e all’aria aperta, un aspetto che sta diventando sempre più importante per le persone, dato che siamo sempre più consapevoli del nostro impatto sull’ambiente. Infine, il verde è semplicemente un colore molto accattivante, che può rendere un ambiente davvero unico.

La cucina è spesso il cuore della casa ed è importante scegliere un design che rifletta il proprio stile e gusto personale. Queste tre tendenze di design per la cucina sono solo un’istantanea di ciò che è in voga al momento. Se state pensando di ristrutturare la vostra cucina, assicuratevi di considerare tutte le opzioni prima di prendere una decisione e crea uno spazio bello e funzionale di cui potrai godere per gli anni a venire.



Sei interessato a ricevere decine di diversi progetti da architetti di tutto il mondo?

Lasciaci i tuoi contatti per ricevere, gratuitamente e senza alcun impegno, maggiori informazioni sul nostro rivoluzionario servizio di progettazione internazionale in crowdsourcing, oltre ad un coupon sconto per testare il nostro servizio con il 20% di sconto!

    Termini e Condizioni*

    Claudio Lanaro

    Creare è dare un mondo alle proprie idee. Dopo il mio percorso universitario di impronta umanistico/letteraria ho imparato che mettere la mia creatività a disposizione di una strategia diventa una chiave vincente che sui libri di economia chiamano marketing, così dopo aver lavorato su diversi set cinematografici sono entrato nel mondo della pubblicità e comunicazione diventando Marketing Manager.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Back to top button