A tutto BIMProgettazione e Modellazione

Archicad VS Revit: Pro e Contro nella scelta di un software di progettazione

Ti sei mai chiesto quale software scegliere tra Archicad e Revit? Proviamo a darti una mano a prendere quest’ardua decisione.

Archicad vs Revit: caratteristiche architettoniche, potenza di rendering, visualizzazione 3D. Leggi il confronto completo a cura della Redazione di GoPillar Academy

Guardati intorno nella stanza in cui ti trovi adesso. Vedi gli angoli? Le Finestre? Le Prese elettriche? Ti sei mai soffermato a pensare perché quegli oggetti si trovano nelle posizioni in cui si trovano o come è stata decisa la loro posizione? Perché la finestra della camera da letto dove dormi è più ampia delle finestre della cucina?

In che modo il designer comunica questi dettagli al costruttore? La risposta è: “Attraverso l’uso (molto probabilmente) di un software CAD!”

Con il termine software CAD indichiamo un tipo di programma software utilizzato dai progettisti per creare modelli bidimensionali e tridimensionali di componenti fisici e ambienti. Nelle prossime righe scopriremo i pro e i contro di due tra i software di progettazione più famosi. Archicad VS Revit, quale scegliere?

Revit è il software principale di modellazione delle informazioni sugli edifici in 3D di Autodesk. Questo potente strumento utilizza un processo intelligente basato su oggetti per aiutare a pianificare tutti gli aspetti di un progetto edilizio, dalla progettazione alla costruzione.

Sebbene Revit sia uno strumento fantastico per gli architetti, la sua portata è vasta e la sua cassetta degli attrezzi è ampia: cosi ampia da fornire anche servizi a ingegneri, costruttori, project manager e cosi via.

Progettato per essere utilizzato come strumento di collaborazione per professionisti in tutte le discipline specialistiche di ingegneria e costruzione, Revit è il pacchetto completo per supportare un progetto di costruzione, anche complesso, attraverso il suo intero ciclo di vita.

Archicad_2

ArchiCAD è un software CAD e BIM prodotto da Graphisoft e progettato per gli stessi scopi di Revit. Questo software offre una suite di strumenti per la progettazione e l’ingegneria degli edifici ed è in grado di analizzare un progetto attraverso l’ingegneria e la progettazione visiva degli interni, degli esterni e degli spazi circostanti dell’edificio.

Confrontiamo questi due potenti software su alcuni dei temi fondamentali per ogni progettista che si rispetti:

  • Caratteristiche architettoniche. Design concettuale

Revit propone un ambiente di progettazione concettuale che offre una grande flessibilità nelle prime fasi della progettazione del progetto. Ciò consente di creare masse concettuali e geometrie adattive che possono essere successivamente integrate nell’ambiente del progetto BIM, dove è possibile manipolare i progetti e dividerli in componenti parametrici o sottocomponenti da destinare in altri modelli. Il vantaggio principale è la possibilità di lavorare in team sullo stesso modello in tempo reale.

Il concept design in Archicad è semplice, ma senza sacrificare funzionalità utili. La modellazione push/pull, la geometria istantanea e personalizzabile, nonché lo strumento intelligente di estrusione multipla, rendono la fase di progettazione concettuale abbastanza intuitiva.

  • Visualizzazione in Revit e Archicad

Revit offre un’ampia gamma di potenziali visualizzazioni da cui studiare un progetto. Le viste wireframe e superficie trasparente aprono il modello, mentre altri tipi di vista consentono all’utente il pieno controllo su ombreggiatura e luce. Non esiste quasi nessuna visualizzazione che Revit non sia in grado di fornire e ciascuna di queste può essere manipolata e controllata per ottenere visualizzazioni ottimali per un’attività specifica.

Sebbene Archicad abbia una suite di stili di visualizzazione simile a Revit, mancano qui gli strumenti che offre Revit per la personalizzazione e l’applicazione di viste a elementi specifici.

  • Rendering in Revit e Archicad

Revit e Archicad hanno funzionalità di rendering di prim’ordine. Entrambi possono produrre immagini fotorealistiche dell’esterno e dell’interno del progetto e sia Revit che Archicad dispongono di una suite estremamente ampia di strumenti per consentire una fine regolazione dei dettagli.

Revit include Raytracer nel prodotto, ma consente anche agli utenti con Autodesk A360 di eseguire il rendering nel cloud. ArchiCAD utilizza invece la funzione CineRender, uno strumento con capacità simili a Raytracer.

N.B. Entrambi consentono minime alterazioni di luce, ombra, consistenza, luminosità, profondità, diffusione e retrazione – mentre i processi sono diversi per ogni programma, i risultati sono comparabili.

  • Caratteristiche ingegneristiche e costruttive in Revit e Archicad

Revit e Archicad sono entrambi ottimi strumenti per la progettazione architettonica, ma un progetto di costruzione non finisce qui. Senza trascurare il ruolo dell’estetica, un altro fattore molto importante è quello di garantire l’integrità strutturale in ogni aspetto del progetto e assicurarsi che sia conforme a tutti gli standard di costruzione pertinenti.

Revit supporta il coordinamento multidisciplinare del processo di progettazione, utilizzando modelli intelligenti strutturati in diverse discipline (architettonica, strutturale e MEP) ma facilmente integrabili tra di loro. Questa qualità non solo semplifica il processo di analisi e conformità, ma aiuta anche la creazione della documentazione di supporto. Simulando le sollecitazioni, gli ingegneri strutturali possono ottenere un quadro accurato dei requisiti di rinforzo e quindi una progettazione ottimale delle armature.

Archicad si è recentemente dotato di un sistema di classificazione degli elementi, perfetto per classificare i dati di un progetto di design secondo gli standard relativi al paese e all’applicazione. Sebbene sia un buono strumento, rispecchia semplicemente le funzioni di base di Revit. I futuri aggiornamenti del software potrebbero risolvere il problema, ma la versione attuale non ha la flessibilità di Revit.

Corso BIM Revit Completo

  • MEP e impianti in Revit e Archicad 

Revit offre un’ampia suite di strumenti per professionisti della meccanica, dell’elettricità, dell’impianto idraulico e dell’edilizia. Revit include strumenti di progettazione per HVAC, progettazione elettrica e idraulica, tutti prodotti digitali che sono in grado di creare modelli e layout complessi e di generare documentazione di supporto.

Archicad può utilizzare il componente aggiuntivo MEP Modeler che consente agli utenti di creare e coordinare reti meccaniche, elettriche o idrauliche all’interno della progettazione dell’edificio. L’add-on è estremamente facile da usare per coloro che conoscono bene Archicad e può integrarsi perfettamente con il software standard.

Il toolbox offre una vasta gamma di strumenti per queste applicazioni e la libreria di oggetti specifici MEP presenta un vasto numero di forme comuni con punti di connessione intelligenti e strumenti di instradamento per aiutare a costruire complessi sistemi MEP da zero.

Archicad

  • Interfaccia utente Revit e Archicad 

Revit dispone di un’interfaccia utente altamente personalizzabile, una funzionalità che Autodesk ha implementato attentamente per supportare più approcci all’utilizzo del software. Le possibilità di personalizzazione dell’interfaccia utente compensano in qualche modo la curva di apprendimento non facilissima di Revit, poiché è più facile per gli utenti modellare l’interfaccia utente a loro favore.

L’interfaccia utente di Archicad è spesso una delle prime cose che gli utenti apprezzano del software. È pulita ed elegante e offre ampio spazio sullo schermo all’ambiente di lavoro. Archicad ha, inoltre, anche una curva di apprendimento leggermente più semplice, in particolare per i progettisti e offre comunque diverse possibilità di personalizzazione. 

  • Interoperabilità

Revit e Archicad possono entrambi sia importare che esportare file IFC, essi stessi progettati specificamente per aumentare l’interoperabilità e il flusso di lavoro nelle applicazioni BIM. Inoltre, entrambi i software sono in grado di importare ed esportare tutti i tipi di file comuni rilevanti per la progettazione degli edifici, inclusi modelli 3D, disegni 2D e altri tipi di file CAD.

Vuoi migliorare le tue conoscenze e diventare un vero esperto di BIM? Segui il corso completo di BIM su ArchiCAD di GoPillar Academy e immergiti nel mondo del Building Information Modeling (con il 20% di sconto)!!

Sei interessato al software che ti abbiamo presentato in questo articolo?

Lasciaci la tua email nello spazio qui sotto per ricevere più informazioni riguardo al nostro video-corso completo sul software, una lezione di prova gratuita e un’offerta sconto dedicata senza impegno!

    Termini e Condizioni*

    Mauro Melis

    Giornalista, Copywriter, Blogger... non lo nego ho più di una difficoltà a definire la mia professione. Cerco di mettere in ordine parole e pensieri e aiuto soggetti pubblici e privati a comunicare nel miglior modo possibile le loro attività e le loro passioni.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button