Motori di RenderingThe Tutorialist

5 ottimi motivi per scoprire i segreti di Corona Renderer: come renderizzare con Corona Renderer

Corona Renderer è un motore di rendering che funziona sia in modalità stand alone che come plugin per i principali software di modellazione 3D. Le sue caratteristiche sono: grande realismo delle luci, grande versatilità nella creazione dei materiali e una velocità più che discreta, tenuto conto che si avvale del solo uso della CPU.

Corona Renderer

Quali sono le caratteristiche principali che fanno di Corona Renderer un software da scoprire?

Semplicità d’uso – Corona è un motore di rendering progettato per venire incontro alle esigenze degli artisti: l’idea di fondo su cui verte è fare in modo che l’utente si focalizzi sugli aspetti compositivi, le atmosfere e i dettagli di un’immagine, anziché investire tempo ad apprendere gli aspetti tecnici e le impostazioni del plugin. Corona è pronto per essere usato subito dopo l’installazione: i valori di default sono già impostati per l’uso immediato e nella maggior parte dei casi non c’è alcun bisogno di modificarli.

Corso Corona Renderer

Pagamenti flessibili a prezzi ragionevoli – Corona Renderer è un motore che tiene testa a soluzioni più blasonate e costose ad un prezzo molto competitivo. Corona Renderer offre una soluzione su abbonamento, la FairSaaS license, a cui si affianca una soluzione di tipo permanente, la licenza Box (449€).

N.B. Corona è gratuito in prova per i primi 45 giorni. Nessuna limitazione o watermark: la versione di prova è in tutto e per tutto identica alla versione a pagamento.

Motore di rendering in real-time preciso e immediato – Una delle caratteristiche più utili di Corona Renderer è la possibilità di ottenere un rendering in tempo reale del contenuto del viewport, grazie alla funzione Corona Interactive. In poche parole, attivando Corona Interactive, ogni volta che effettuerai modifiche nel viewport avrai a disposizione un render di anteprima che si aggiornerà automaticamente. Basterà aspettare qualche secondo che la CPU effettui i suoi calcoli e avrai a disposizione la preview della scena.

Funzione Interactive LightMix – Con Corona Renderer sarà possibile cambiare l’intensità e il colore delle luci della scena, o addirittura passare da notte a giorno e viceversa dopo aver terminato.

Segui il corso completo di renderizzazione 3D con Corona Renderer di GoPillar Academy, offerto al 20% di sconto!

Sei interessato al software che ti abbiamo presentato in questo articolo?

Lasciaci la tua email nello spazio qui sotto per ricevere più informazioni riguardo al nostro video-corso completo sul software, una lezione di prova gratuita e un’offerta sconto dedicata senza impegno!

    Termini e Condizioni*

    Mauro Melis

    Giornalista, Copywriter, Blogger... non lo nego ho più di una difficoltà a definire la mia professione. Cerco di mettere in ordine parole e pensieri e aiuto soggetti pubblici e privati a comunicare nel miglior modo possibile le loro attività e le loro passioni.

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button