Attualità - miglioramento personaleVite oltre il genio

Le architetture di Frank Lloyd Wright diventano patrimonio mondiale dell’umanità

Il mondo della cultura rende onore a Frank Lloyd Wright.

La 43esima sessione del comitato del patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco, in riunione a Baku (Azerbaigian), ha sancito l’ingresso delle architetture di Frank Lloyd Wright nell’elenco dei siti del patrimonio mondiale dell’Unesco

Ognuno di questi edifici”, si legge nella motivazione ufficiale dell’Unesco “offre soluzioni innovative alle necessità del vivere, del culto religioso, del lavoro o del tempo libero. Il lavoro di Wright ha avuto un forte impatto sullo sviluppo dell’architettura moderna in Europa”. Le più antiche architetture di Frank Lloyd Wright si datano a partire dagli anni Trenta e facevano uso di materiali naturali, capaci di incontrare le esigenze della famiglia media americana in un periodo storico provato dalla grande depressione del 1929. A livello di design, Wright si distinse per le sue soluzioni semplici, basate sulle forme geometriche, ma di grande effetto

Sono otto, in particolare, le architetture di Frank Lloyd Wright che sono entrate a far parte del patrimonio mondiale dell’umanità. In ordine sparso elenchiamo

  • il Guggenheim di New York;
  • la Casa sulla Cascata (Fallingwater) di Mill Run in Pennsylvania;
  • lo Unity Temple di Oak Park in Illinois;
  • la Robie House di Chicago;
  • il complesso di Taliesin a Spring Green in Wisconsin;
  • la Hollyhock House di Los Angeles;
  • il complesso di Taliesin West a Scottsdale in Arizona;
  • la Herbert and Catherine Jacobs House a Madison, nel Wisconsin.

Corso di Storia dell'Architettura

L’importanza di Frank Lloyd Wright per il mondo dell’architettura

L’idea che possiamo trovare alla base del pensiero di architettura idealizzata da Frank Lloyd Wright è stata nel corso degli anni ampiamente illustrata. La prima descrizione può essere trovata nel volume Architettura organica del 1939. Lo scopo delle architetture di Frank Lloyd Wright è quello di riuscire ad integrare perfettamente l’ambiente costruito in un ambiente naturale, il tutto all’insegna di quella che può essere definita come interconnessione organica

Le architetture di Frank Lloyd Wright si concentrano soprattutto sullo studio delle case d’abitazione unifamiliari, progetti attraverso i quali l’artista approfondisce il rapporto fra l’individuo e lo spazio architettonico e fra quest’ultimo e la natura, che è invece considerata come un punto di riferimento fondamentale per l’esterno.

Frank Lloyd Wright

Corso di Storia dell'Architettura

Mauro Melis

Giornalista, Copywriter, Blogger... non lo nego ho più di una difficoltà a definire la mia professione. Cerco di mettere in ordine parole e pensieri e aiuto soggetti pubblici e privati a comunicare nel miglior modo possibile le loro attività e le loro passioni.

Articoli Correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button