Motori di RenderingThe Tutorialist

Software Lumion: 5 suggerimenti per realizzare dei rendering perfetti

Quanto sei bravo ad utilizzare il software Lumion per i tuoi render? Ecco i nostri 5 consigli per realizzare dei rendering perfetti.

Hai appena ultimato il tuo progetto e importato il tuo lavoro sul software Lumion?

Ora è il momento di trasformare il tuo Modello 3D in una elaborazione tridimensionale perfetta.

Grazie alle tantissime funzionalità del software Lumion sarà possibile trasformare il tuo modello 3D in un fantastico rendering con il quale conquistare l’interesse e la fiducia dei clienti.

Immagina come vuoi mostrare il tuo progetto e troverai sul software Lumion una vastissima gamma di strumenti, funzionalità ed effetti di facile applicazione.

Ma prima di iniziare a costruire una scena e renderizzare, ci sono alcune domande a cui dovresti rispondere per decidere quale strada scegliere:

Elaborare un’immagine o un’animazione artisticamente avvincente richiede una visione a 360 gradi di ciò che si vuole ottenere. Per semplificare lo sviluppo dei rendering, ti indichiamo 5 semplici suggerimenti (testati dai nostri consulenti tecnici) che puoi usare per trasformare un semplice modello 3D in immagini e video belli e accattivanti

1) Trova il miglior punto (o punti) di vista e lavora all’elaborazione della scena seguendo quella visuale

Alcune delle principali regole di renderizzazione includono comandamenti come “semplificare la scena”, “utilizzare linee guida”, “essere creativi con i colori”. Sono regole valide sia per l’utilizzo del software Lumion sia per altri software di modellazione 3D. Regole generiche quindi, ma utilissime se vogliamo iniziare ad impostare un lavoro professionale.

Quando si realizza un’animazione si deve impostare l’altezza della videocamera all’altezza dell’occhio umano. L’angolazione della telecamera non dovrebbe essere troppo ampia per evitare distorsioni prospettiche.

Software Lumion
Software Lumion – Scegli la visuale migliore per la tua scena

2) Imposta l’illuminazione della scena

Trova la posizione migliore per il sole in modo che attiri l’attenzione sulle parti dell’edificio che desideri evidenziare. È possibile utilizzare l’effetto “Studio del sole” per simulare con precisione la posizione del sole in una determinata posizione, ora e data. Altri effetti come l’effetto “Sole” e “Cieli reali” possono aiutarti a controllare l’illuminazione ambientale nel tuo progetto.

Aggiungi un’illuminazione interna che possa creare atmosfera. Anche se la scena che vuoi mostrare si svolge durante il giorno, l’illuminazione interna e d’atmosfera può aiutarti a comunicare che l’edificio è in uso. Puoi anche usare l’illuminazione volumetrica per una sensazione atmosferica extra.

Bilancia la luminosità e la colorazione dell’ombra con il contesto che circonda l’edificio.

Evita un elevato livello di contrasto in aree non importanti. Questo perché le aree ad alto contrasto a volte possono indirizzare l’attenzione verso i punti sbagliati nella progettazione.

Software Lumion
Software Lumion – Cura l’illuminazione della tua scena

3) Rendi i materiali belli con la consistenza e un invecchiamento studiato

Durante il rendering, abilita sempre “Riflessi Speedray” e posiziona i piani di riflessione su grandi superfici piane.

Modifica il cursore di lucentezza dei materiali del pavimento e del soffitto. In molti casi, rendere i materiali un po’ più riflettenti funzionerà meglio delle superfici statiche e non riflettenti.

Non utilizzare semplici colori digitali. Questi semplici colori digitali possono sembrare brutti se applicati ai materiali. Prendi in considerazione l’utilizzo di una tavolozza di colori più naturale per realizzare l’intera scena. A volte è meglio sostituire le trame diffuse con colori semplici e usare i dossi, ma senza esagerare con l’intensità.

Prendi in considerazione la possibilità di mostrare un poco di invecchiamento del materiale o imposta delle alterazioni atmosferiche con il cursore “Weathering”, che si trova nell’editor dei materiali del software Lumion.

Software Lumion
Software Lumion – Invecchia i materiali e gli oggetti per renderli più “reali”

4) Aggiunta di effetti grafici di qualità

Utilizza regolarmente l’effetto “Correzione colore”, aiuta a regolare la tonalità del colore dell’immagine e aggiunge ombre scure dove necessario.

Aggiungi un po’ di “Aberrazione cromatica” e un valore molto piccolo dell’effetto “Fish Eye” per dare l’idea di una piccola imperfezione ottica.

Usa l’effetto “Nitidezza” e imposta il dispositivo di scorrimento su un valore basso per rendere l’immagine un po’ più “piatta”, come se fosse stampata su un pezzo di carta.

“Depth-of-Field (DOF) è invece un ritocco davvero utile per ottimizzare un immagine con un’angolazioni di ripresa ridotta. Attenzione però non usare questo effetto se hai ampi angoli di ripresa.

Aggiungi sempre i riflessi all’acqua e ai piani di vetro.

Software Lumion
Software Lumion – Aggiungi effetti grafici per simulare acqua o vetro

5) Dettagli, dettagli, dettagli

La differenza, per quanto riguarda un’elaborazione tridimensionale, è spesso nascosta nei dettagli. Non trascurate mai nel vostro rendering tanti dettagli personalizzati.

L’arredamento è molto importante per interni ed esterni. Seleziona e aggiungi i modelli di mobili dalla libreria degli oggetti Lumion e riempi gli spazi vuoti. L’idea è quella di rendere gli spazi “vissuti” e di mostrare come le persone potrebbero usare un edificio, una casa o uno spazio pubblico.

Le auto sono modelli davvero efficaci quando si formano le “aree di confine” di un rendering o di un fotogramma di un film. Cerca di evitare di avere le macchine al centro della tua composizione. Ricordati, devi vendere il progetto di un immobile non di una macchina.

Corso Lumion

Includi nel tuo rendering modelli di persone cosi da mostrare facilmente al tuo pubblico come hai immaginato la relazione tra le persone e il progetto di costruzione. Assicurati che le persone non dominino il rendering. I loro volti non dovrebbero essere troppo visibili in modo da non distrarre gli spettatori dal design del modello. Usare le sagome della biblioteca è un buon modo per raggiungere questa neutralità con i modelli di persone della scena.

Ricorda che lo sfondo della tua scena ha un impatto enorme sull’aspetto della tua progettazione. Anche se lo sfondo è sfocato, avere la sensazione di una vera città o foresta sullo sfondo può aiutare a migliorare il realismo della scena.

Mentre i “Cieli reali” sono belli e realistici, in alcuni casi possono distrarre lo spettatore dall’edificio. Se ritieni che i cieli siano fonte di distrazione puoi usare uno dei Cieli reali “chiari” oppure puoi aggiungere l’effetto Cielo e nuvole e alzare il cursore “morbidezza delle nuvole” per sfocare le nuvole. Un’altra opzione è quella di disattivare qualsiasi effetto nuvola e regolare il cursore “nuvole” nella modalità di costruzione di Lumion per creare un cielo limpido e privo di distrazioni. 

Software Lumion
Software Lumion – Sono i dettagli a fare la differenza

Crea anche tu meravigliosi render 3D con il software Lumion! Segui il corso completo di Lumion di GoPillar Academy e impara tutti i segreti di un 3D Artist, oggi al 20% di sconto!

Sei interessato al software che ti abbiamo presentato in questo articolo?

Lasciaci la tua email nello spazio qui sotto per ricevere più informazioni riguardo al nostro video-corso completo sul software, una lezione di prova gratuita e un’offerta sconto dedicata senza impegno!

    Termini e Condizioni*

    Stefano Maffei

    Ho ottenuto la mia Laurea Magistrale in Scienze Linguistiche, Letterarie e della Traduzione a gennaio 2020 presso L'Università di Roma Sapienza, dove mi ero già laureato a dicembre 2017 in Lingue, Culture, Letterature e Traduzione. Grazie ai miei studi ho potuto migliorare molto la conoscenza dell'inglese (livello C1), del portoghese brasiliano (C1) e dello spagnolo (B1). Le mie capacità di addetto stampa, web writer, content editor e SMM le ho sviluppate seguendo corsi di approfondimento (dedicati al mondo dell'ufficio stampa, della scrittura sul web e dei social media) e grazie all'esperienza a Tennis Fever e GoPillar Academy come Content & Social Media Manager

    Articoli Correlati

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Back to top button